Laika

VENERDÌ 25 NOVEMBRE 2016

di Ascanio Celestini
Con Ascanio Celestini e Gianluca Casadei alla fi sarmonica. Voce fuori campo di Alba Rohrwacher
Produzione: Fabbrica s.r.l.

Un Gesù improbabile che dice di essere stato mandato molte volte nel mondo si confronta con i propri dubbi e le proprie paure. Vive chiuso in un appartamento di qualche periferia. Dalla sua fi nestra si vede il parcheggio di un supermercato e il barbone che di giorno chiede l'elemosina e di notte dorme tra i cartoni. Con Cristo c'è Pietro che passa gran parte del tempo fuori casa ad operare concretamente nel mondo: fa la spesa, compra pezzi di ricambio per riparare lo scaldabagno, si arrangia a fare piccoli lavori saltuari per guadagnare qualcosa. Questa volta Cristo non si è incarnato per redimere l'umanità, ma solo per osservarla e gli ha messo accanto uno dei dodici apostoli come sostegno. Il vero nome di Pietro è Simone. La radice ebraica shama signifi ca ascoltare. Dunque Simon Pietro è colui che ascolta. Ma è anche il più materiale, per ciò è chiamato Kefa che in aramaico signifi ca pietra: è lui che paga il tributo, lui che rinnega tre volte, lui che darà vita alla chiesa.
La prima volta a Follonica di Ascanio Celestini, straordinario narratore nazionale, che nel suo incedere "romano" porge andature musicali accompagnate dalla virtuosa fi sarmonica di Gianluca Casadei.