PRESENTAZIONE

Dopo aver visto esibirsi, da ottobre 2015 sino ad oggi, artisti di livello nazionale e internazionale provenienti da vari luoghi d’Italia, d’Europa e del mondo, ritengo sia importante dare un segnale di apertura dello spazio teatrale follonichese agli artisti che operano stabilmente sul territorio maremmano, che sono conosciuti ovunque e che raccolgono ovunque apprezzamenti e consensi.
Tra le tante funzioni che può e potrà avere il Teatro Fonderia Leopolda in futuro, credo che quella della valorizzazione, dell’accoglienza e dell’occasione di confronto di e tra artisti “locali”, contribuirà a formare una consapevolezza condivisa del valore assoluto del loro lavoro e potrà offrire nuovo impulso alla loro produzione artistica futura.
Giorgio Zorcù con la compagnia Accademia Mutamenti, Elena Guerrini e Stefano “Cocco” Cantini non hanno bisogno di presentazioni e sono tre artisti assai diversi tra loro ma accomunati non solo dalla appartenenza al territorio maremmano bensì dalla profonda sensibilità, dall’intelligenza e dal coraggio dimostrato con le rispettive e ripetute scelte artistiche.
Intitolando la rassegna “La Maremma, tra teatro e musica”, ho voluto, in accordo con l’Amministrazione Comunale, con il Sindaco Andrea Benini e con l’Assessore Barbara Catalani, dare un segno di attenzione concreta, non casuale, allo sviluppo delle arti nel territorio maremmano.
La rassegna si svilupperà su due fronti: due spettacoli teatrali che in maniera diversa affrontano temi importanti della vita della gente e delle comunità e per contro uno spettacolo musicale che, celebrando il compleanno di uno dei più importanti jazzisti italiani della scena musicale mondiale, diverrà un’ occasione di festa dell’intera città di Follonica, oltre ad una serata di grande musica.
Concentrando la rassegna in una settimana chiamiamo tutti voi spettatori, follonichesi e non, ad immergervi senza indugio nel primo “bagno” di stagione, all’alba di una nuova primavera che si affaccia sul Tirreno, a tastare l’acqua ancora un po’ fredda ma elettrizzante che ristora il corpo e scuote la mente; poi fra qualche settimana già saranno la pineta e le spiaggie a cullare il vostro e nostro meritato riposo.
Arrivederci ad ottobre prossimo, alla seconda stagione teatrale del Teatro Fonderia Leopolda.
Il Direttore Artistico del Teatro Fonderia Leopolda di Follonica Eugenio Allegri