stemma della testata

La Storia dello Stemma

Approvazione dello stemma e del gonfalone del Comune. Istanza per la relativa concessione.

Delibera Consiglio Comunale n. 67 del 31 agosto 1924

«Di questo fatto che ha importanza notevole noi volemmo che fosse conservata chiara memoria nello stemma del Comune; nello stemma stesso volemmo raffigurato il mare nel quale spicca una prora Romana a simboleggiare l’attività marittima del nostro Comune e la fervida speranza che essa acquisti sempre maggiore incremento e sulla prora fu collocato il Fascio Littorio simbolo della rigenerazione Nazionale.
Il campo dello stemma viene pertanto ad essere formato di due parti raffigurati una il cielo e l’altra il mare di colore azzurro entrambi; nel mare si veggono ombre che lambiscano la prora Romana.
E’ pertanto un campo a colori cuciti che riteniamo vorrà essere accettato in considerazione che si tratta dello stemma di un Comune, e tenuto conto che simili campi si trovano anche in numerosi stemmi medioevali.
Come moto abbiamo prescelto quello Dannunziano: “Alza la prora e salpa verso i mondo”.
Motto come vedete arditissimo ma che deve significare la nostra fervida volontà di condurre il nostro Comune alle migliori fortune al più ricco avvenire; il nostro amore profondo per questo nostro paese che vediamo svilupparsi di anno in anno mediante l’opera appassionata dei suoi cittadini. Il motto dovrà far parte integrante dello stemma ed essere scritto nella metà superiore del campo.
Il coloro del gonfalone Comunale dovrà essere bianco perché abbiano su di esso risalto i colori dello stemma.
Vi proponiamo pertanto di approvare lo stemma con le caratteristiche che Vi abbiamo innanzi indicate e precisamente quale le vedete nel disegno che il Prof. Angelo Tori, nostro esimio concittadino, volle con rara perizia e con perfetto gusto d’arte fare per noi; nonché di approvare la proposta innanzi formulata circa il colore del gonfalone.
Vorrete altresì autorizzarci di presentare istanza a S.E. il Presidente del Consiglio dei Ministri quale Presidente della Consulta araldica per la concessione dello stemma e del gonfalone secondo sopra indicamma.
Vi proponiamo altresì di autorizzarci ad esprimere a Vostro nome al Prof. Angelo Tori il più vivo ringraziamento per la bella opera d’arte che ha voluto donare al Comune.
E sia il simbolo che nello stemma raffigurammo a significazione delle immancabili fortune del nostro Comune nel sogno ormai sacro a tutti gli italiani della rinnovellata grandezza della Nazione, di auspicio sicuro per l’avvenire del nostro Comune e dell’Italia».


       

Ultima modifica: 08.Aug.2017
Copyright © 1998, 2018 Comune di Follonica
IL COMUNE LA COMUNITA' - Follonica Comunicazione
Testata di informazione del Comune di Follonica
Iscrizione al Tribunale di Grosseto n. 8/2005
Direttore Responsabile Noemi Mainetto
Largo Felice Cavallotti, 1 - 58022 Follonica (Grosseto)
Tel. Centralino 0566 - 59111 | URP 0566 - 59256 | Fax 0566 - 41709
Codice fiscale 00080490535
Protocollo: protocollo@comune.follonica.gr.it
PEC: follonica@postacert.toscana.it (solo per messaggi da caselle di posta elettronica certificata)
Suggerimenti e consigli su questo sito: www@comune.follonica.gr.it