stemma della testata

Follonica - Turno di Ballottaggio e Referendum 21 e 22 giugno 2009



Agevolazioni di viaggio per gli elettori che si recano a votare


Viaggi in autostrada

Gli elettori residenti all'estero che rientreranno in Italia per votare avranno diritto alla gratuità del pedaggio sulle tratte autostradali in concessione all'A.I.S.C.A.T. (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostradali e Trafori) sia per il viaggio di andata che per quello di ritorno.

L'agevolazione è valida sia per le elezioni europee ed amministrative del 6 e 7 giugno che per l'eventuale turno di ballottaggio del 20 e 21 giugno.

Per usufruire dell'agevolazione gli elettori, dovranno essere muniti, oltre che della documentazione elettorale e dei documenti personali, anche di tanti buoni pedaggio quante sono le tratte autostradali da percorrere per raggiungere il comune di votazione.

Per il viaggio di ritorno l'elettore dovrà presentare anche la tessera elettorale munita di bollo della sezione presso la quale ha votato.

Viaggi in treno

Elettori residenti in Italia
Per tutti gli elettori residenti in Italia che si recheranno a votare è prevista una riduzione del 60% sulla tariffa ordinaria esclusivamente per biglietti di andata e ritorno sia per la prima che per la seconda classe.

Gli elettori che hanno diritto alle agevolazioni previste per i ciechi, i mutilati ed invalidi di guerra o per servizio e i possessori di carta blu hanno comunque diritto al viaggio gratuito per l'accompagnatori.
Per usufruire delle agevolazioni occorre presentare la tessera elettorale: in mancanza della tessera elettorale il viaggiatore potrà firmare un'autocertificazione. In ogni caso nel viaggio di ritorno l'elettore dovrà presentare la tessera elettorale con il timbro della sezione presso cui ha votato.

I biglietti di andata e ritorno hanno una durata di 20 giorni; il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 2 giugno 2009 e quello di ritorno non oltre il 15 giugno 2009.

Per quanto riguarda l'eventuale turno di ballottaggio del 20 e 21 giugno per le elezioni amministrative, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 14 giugno 2009 e quello di ritorno non oltre il 29 giugno 2009.

Elettori residenti all'estero

Anche gli elettori residenti all'estero hanno diritto, esclusivamente per viaggi di andata e ritorno, a una riduzione del 60% rispetto ai prezzi della tariffa ordinaria sia per la prima che per la seconda classe; i biglietti valgono due mesi dalla data di emissione e non devono essere convalidati.

Il viaggio di andata deve essere effettuato entro e non oltre le ore 22 del 7 giugno 2009 e quello di ritorno non può avere inizio prima delle 15.00 di sabato 6 giugno 2009.

Per l'eventuale ballottaggio del 20 e 21 giugno, per le elezioni amministrative il viaggio di andata deve essere effettuato entro e non oltre le ore 22 del 29 giugno 2009 e quello di ritorno non può avere inizio prima delle 15.00 di sabato 20 giugno 2009.

Per ottenere il rilascio del biglietto a tariffa ridotta relativa al percorso italiano, gli elettori residenti all'estero devono esibire alle stazioni delle reti estere od agenzie estere abilitate alla vendita dei biglietti per il servizio interno italiano o alle stazioni italiane di confine, il passaporto o altro documento valido e la tessera elettorale, oppure la cartolina avviso o una dichiarazione delle autorità consolari italiane attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto e con l'indicazione dell'agevolazione che spetta all'elettore sui percorsi ferroviari. Gli elettori residenti all'estero non possono presentare l'autocertificazione in sostituzione della tessera elettorale.

Viaggi in nave

Le tariffe agevolate vengono applicate 10 giorni prima della data della consultazione per il viaggio di andata, e 10 giorni dopo per il viaggio di ritorno.

Elettori residenti in Italia:

a) Società Tirrenia, Adriatica (collegamenti con le Isole Tremiti) e Siremar: riduzione del 60%
b) Società Toremar riduzione: del 63%
c) Società Caremar e Saremar: tariffa residenti
Le riduzioni riguardano solo il passaggio e non le sistemazioni supplementari né gli eventuali veicoli al seguito.

E' necessario presentare la tessera elettorale al momento dell'acquisto del biglietto; in mancanza della tessera elettorale, il passegero pagherà il prezzo intero del biglietto nel viaggio di andata; riceverà comunque lo sconto, anche per il viaggio di andata, se nel viaggio di ritorno presenterà la tessera elettorale con il timbro del seggio presso il quale ha votato.

Elettori residenti all'estero

Tutte le società del gruppo Tirrenia riconoscono il diritto al biglietto di passaggio gratuito. E' prevista inoltre una riduzione del 60% per le ulteriori sistemazioni.

E' necessario presentare la tessera elettorale al momento dell'acquisto del biglietto, o, in mancanza, la cartolina avviso, o una dichiarazione delle autorità consolari italiane che attesti che il passeggero si reca in Italia per esercitare il diritto di voto.


Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Comune di Follonica - Ufficio ELETTORALE
Responsabile Andrea Giannini
0566 - 59263
0566 - 41377
elettorale@comune.follonica.gr.it

 


Ministero dell'Interno

       

Ultima modifica: 12.Jun.2009
Copyright © 1998, 2019 Comune di Follonica
IL COMUNE LA COMUNITA' - Follonica Comunicazione
Testata di informazione del Comune di Follonica
Iscrizione al Tribunale di Grosseto n. 8/2005
Direttore Responsabile Noemi Mainetto
Largo Felice Cavallotti, 1 - 58022 Follonica (Grosseto)
Tel. Centralino 0566 - 59111 | URP 0566 - 59256 | Fax 0566 - 41709
Codice fiscale 00080490535
Protocollo: protocollo@comune.follonica.gr.it
PEC: follonica@postacert.toscana.it (solo per messaggi da caselle di posta elettronica certificata)
Suggerimenti e consigli su questo sito: www@comune.follonica.gr.it